Calciomercato Juventus, ecco Witsel. Cuadrado a un passo

Cuadrado_Fio

TORINO – Doppio colpo. Axel Witsel a centrocampo, Juan Cuadrado sulla fascia. L’ad Beppe Marotta, nei suoi uffici di corso Galileo Ferraris a Torino, e il ds Fabio Paratici, al Palazzo Parigi hotel nel cuore di Milano, stanno ancora tessendo i fili delle due trattative, ma il lieto fine è scontato per entrambi: il belga sarà acquistato per 20 milioni comprensivi di bonus, il colombiano arriverà in prestito con diritto di riscatto obbligatorio al verificarsi di talune condizioni (presenze stagionali, obiettivi raggiunti) i cui dettagli sono ancora allo studio.

APERTURA – Witsel faceva parte fin dall’inizio del gruppo dei “centrocampisti da Juventus” su cui investire – se tutti fossero risultati irraggiungibili, la società bianconera non avrebbe acquistato nessun altro – ed è stato l’unico per il quale c’è stata un’apertura all’ultimo giro d’orizzonte, una volta depennati Matic e Matuidi: il Wolfsburg infatti ha ribadito l’incedibilità di Luiz Gustavo e il Newcastle non ha accennato a sconti per Sissoko, valutato 35 milioni. Il belga, da parte sua, nonostante le dichiarazioni di facciata, non aveva mai smesso di spingere per trasferirsi alla Juventus, alla quale si era promesso per altro alla scadenza del contratto tra un anno.

LEVA – Proprio su questo aspetto hanno fatto leva gli uomini mercato bianconeri, invitando lo Zenit a riflettere sull’opportunità di guadagnare dalla cessione, seppur in misura inferiore al prezzo stabilito, piuttosto che perdere il calciatore a parametro zero. Raggiunta l’intesa, già oggi Witsel potrebbe essere a Torino per le visite mediche. Anche Cuadrado ha spinto molto per la Juve, fino ad arrivare ai ferri corti con Antonio Conte: il tecnico del Chelsea si è ammorbidito dopo che i suoi dirigenti hanno imbastito l’acquisto di Marcos Alonso dalla Fiorentina.

corrieredellosport.it