Calciomercato, il Milan non molla Destro e offre Pazzini

A VERONA  CHIEVO VERONA/ROMA

CARNAGO (VARESE) – Il Milan non molla Mattia Destro. Il club rossonero è pronto ad approfittare, su precisa disposizione di Silvio Berlusconi, di una possibile apertura della Roma a una cessione, anche se temporanea. Inzaghi ieri presentando la sfida contro il Sassuolo ha preferito non sbilanciarsi su questro fronte. «Al Milan abbiamo due grandi centravanti: Menez e Pazzini. Se rimangono sono contento così».

Se la Roma dovesse decidere di privarsi di Destro lo farebbe con due obiettivi ben precisi: monetizzare (20 milioni di euro) questo sacrificio cercando di ottenere, se possibile, anche una valida alternativa sul piano tecnico. Il Milan, a dire il vero, potrebbe proporre sul piatto della bilancia il prestito di Pazzini che sta andando in scadenza di contratto. Il Pazzo accetterebbe di fare il vice-Totti per giocarsi le sue carte in giallorosso o, nella peggiore delle ipotesi, per riabilitarsi e ripartire alla ricerca di un nuovo contratto dal 1°luglio.

CORRIERE DELLO SPORT