Calciomercato: il Chelsea all’assalto di Pogba e Benatia

2135115-pogba-25169

Incassati i 50 milioni di euro dal PSG per la cessione del difensore brasiliano, il Chelsea e Mourinho mettono nel mirino il centrocampista francese della Juve. E secondo l’Equipe i Blues per la difesa vanno su Benatia

I soldi in cassa dopo la cessione di David Luiz al Psg ci sono, ecco perché il Chelsea può presentarsi alla prossima finestra di mercato con grandi ambizioni. A parte Diego Costa che è il grande obiettivo per l’attacco e che sembra ormai in arrivo dal’Atletico Madrid, secondo il “The Telegraph” il primo nome nella lista della spesa di José Mourinho è Paul Pogba della Juventus.

Il francese ha sempre rassicurato di voler continuare la sua avventura in bianconero ma le recenti frasi del suo agente Mino Raiola (“Siamo molto felici, del resto sarebbe difficile immaginare il contrario. Ma come dico sempre, devo essere pronto a qualsiasi evenienza: se domani arriva un’offerta che soddisfa tutti e Paul ritiene che sia un bene per la sua carriera, perché dovremmo rifiutarla?”, ndr) tengo sempre sul chi va là e non possono lasciare tranquilli il corso di Galileo Ferraris.

Il gioiellino bianconero non è però l’unico obiettivo dello Special One che come alternative punta sul brasiliano Paulinho del Tottenham e sullo spagnolo Koke dell’Atletico Madrid.

E C’E’ ANCHE BENATIA – Non solo Barcellona, Bayern Monaco e Manchester City, adesso c’é anche il Chelsea su Mehdi Benatia. Secondo il sito del quotidiano francese “L’Equipe” il club londinese avrebbe già avviato i primi contatti con l’entourage del difensore della Roma che proprio ieri, in un’intervista rilasciata all’emittente marocchina Arryadia, non escludeva un suo addio ai giallorossi viste le importanti richieste in arrivo dai grandi club. Adesso, dopo la cessione di David Luiz, per L’Equipe l’obiettivo dei “blues” è Benatia, legato fino al 2018 con il club giallorosso. Nell’agenda dei rinforzi stilata da Mourinho anche il centrale del Real Madrid e della nazionale francese, Raphael Varane.