Calciomercato – Cavani (e soldi) per Pogba: è realizzabile davvero?

cavani-pogba

Le dichiarazioni rilasciate da Edinson Cavani all’Equipe nella giornata di martedì hanno fatto tanto scalpore da poter scatenare i quotidiani, francesi e nostrani, in un titolone a tutta pagina: “Parigi boom: Cavani per Pogba”, che campeggia sul Tuttosport’ ed è ripreso da mezza Europa non è una notizia ma sicuramente attira l’attenzione.

CAVANI “ALCUNE COSE DEVONO CAMBIARE” – Proviamo ad entrare in merito, rileggendo le dichiarazioni rilasciate dal Matador: “Resterò al Psg il prossimo anno? Si vedrà a fine stagione, prima dobbiamo pensare a concludere il campionato. Ribadisco che sto bene a Parigi e mi trovo bene nel Psg, tuttavia ci sono delle questioni di cui dovrò parlare con il club. Alcune cose dovrebbero andare diversamente. Al Psg non è facile, oggi difendo molto e confesso che sono arrivato con un’altra idea del ruolo che avrei dovuto avere nella squadra”.

CAVANI PIU’ 10 MILIONI PER POGBA? – Il malumore del forte attaccante uruguaiano, che in questa stagione comunque ha messo insieme 21 gol in 33 partite, fa drizzare le orecchie a tutti, dirigenti della Juve inclusi. L’interesse del Psg per Paul Pogba è noto a tutti, e allora perché non provare a collegare le due news e farle confluire in un’unica trattativa. Secondo la ricostruzione del quotidiano torinese, il faraonico scambio che coinvolgerebbe il giovane centrocampista francese e l’attaccante ex Napoli potrebbe portare anche una decina di milioni di euro nelle casse della Juve, la cifra che balla tra la valutazione di Cavani (64 milioni, quanto l’ha pagato il Psg) e Pogba (si è parlato di un’offerta di addirittura 78 milioni proprio da parte dei parigini).

INGAGGIO ALTO E CONTROPARTITA FUORI LUOGO – E’ anche solo possibile parlare di un affare di questa portata? Ci sono almeno un paio di ragioni che ci farebbero propendere per il “no”.Edinson Cavani ha un ingaggio da capogiro: si parla di 10 milioni euro netti a stagione, decisamente troppi per le finanze della Juventus, e una riduzione d’ingaggio a questo punto della sua carriera (ha 27 anni ed è al top) pare difficile da paventare. In secondo luogo, si è già capito che la Juventus proverà a monetizzare la cessione di uno dei suoi campioni (Pogba o molto più probabilmente Vidal), senza scendere a patti con nessuno, con scambi o contropartite tecniche: al giorno d’oggi solo in questo modo si possono avere denari freschi, da investire su altri giocatori da integrare in rosa.

E poi cosa ne pensa Antonio Conte? Questi e altri mille interrogativi devono avere una risposta prima di poter pensare seriamente a questa soluzione di mercato. E voi che cosa dite? Cavani+soldi per Pogba è un affare che si può fare o solo una delle tante voci (infondate) di radiomercato?

da: eurosport.