Calcio: Uefa, occhio di falco agli Europei

COLLINA

L’Uefa ha scelto l’occhio di falco, quale sistema per la goal-line technology che sarà adottata agli Europei in Francia. Lo apprende L’Ansa, in ambienti calcistici internazionali. Il sistema sarà installato in tutti i dieci stadi del torneo prima del via del 10 giugno. “La goal-line technology e gli assistenti arbitri addizionali sono perfettamente complementari”, ha commentato il responsabile dei direttori di gara dell’Uefa Pierluigi Collina.

L’uso dell’occhio di falco a Euro 2016 e’ stato successivamente confermato in via ufficiale dall’Uefa, con una dichiarazione in cui il massimo organo di governo del calcio europeo precisa che ”il sistema utilizza sette telecamere con un software di controllo in grado di monitorare la palla in area. Utilizzando un software per elaborare le immagini, l’occhio di falco è in grado di stabilire se la palla è entrata in porta o no in un secondo e di segnalarlo con una vibrazione e un segnale visivo sull’orologio dell’arbitro” L’uso dell’occhio di falco da parte dell’Uefa continuerà, in quanto la goal-line sarà usata per la Super Coppa europea a Trondheim e la Champions League 2016-2017, dai preliminari in poi. Una decisione in merito alla sua applicazione in Europa League, dalla fase a gironi in poi nel 2017/18, sarà presa in una fase successiva.

ANSA