Buffon all’attacco «Io male sui rigori? Dovete ricredervi»

gianluigi buffon 1

In questa stagione la Juve non ha mai fatto 0-0, solo due volte non ha segnato (contro il Galatasaray e la Roma, con conseguenti eliminazioni in Champions League e Coppa Italia) e l’obiettivo primario della sua serata di Firenze è naturalmente fare gol. Arturo Vidal ha già realizzato 18 reti, Carlos Tevez è a quota 16 (ma nelle coppe non festeggia da quattro anni e undici mesi), Fernando Llorente è a quota 13. I numeri dicono che lo 0-0 è improbabile, ma l’ultima squadra ad averlo imposto in campionato alla Juve formato trasferta è stata proprio la Fiorentina (25-9-2012). Nello spogliatoio Conte ha predicato calma ed equilibrio: il tempo per segnare non manca, i bianconeri dovranno stare molto attenti a non subire gol. La Fiorentina di Montella è l’unica ad aver realizzato 4 gol in una partita contro la Juve di Conte, ma nelle altre tre sfide ne ha fatto uno solo. Pesantissimo, quello di Mario Gomez all’andata, ma pur sempre uno. Anche se l’1-1 dello Stadium costringe i bianconeri a segnare, secondo Conte sarà fondamentale non subire gol.

Il capitano La difesa della Juve, però, è in emergenza. Barzagli fuori circa due settimane, Peluso fuori un mese. E ieri è stato depennato dalla lista dei convocati anche Angelo Ogbonna a causa di una lesione di primo grado dell’adduttore lungo della coscia sinistra: tornerà in campo tra circa 20 giorni. Stasera giocheranno Caceres, Bonucci e Chiellini e in panchina ci saranno i Primavera Romagna e Mattiello. Ma Gigi Buffon non si preoccupa dell’emergenza e nemmeno dei problemi che la Fiorentina ha creato alla Juve nell’ultimo anno e mezzo: «Vedremo cosa accadrà questa volta. E’ un’altra sfida, un altro banco di prova. Montella è bravissimo e ha tanti giocatori forti. Gomez è solo uno di questi. Mi dite che la Juve ha l’etichetta di squadra fortissima in Italia e deludente in Europa. Io credo che le etichette si possano staccare in fretta». Buffon torna poi rapidamente sulla questione-rigori: «Chi mi giudicava negativamente sui tiri dal dischetto non aveva la voglia di andare a cercare le statistiche e parlava per sentito dire. Era tutto inesatto e lontano dalla realtà. Per fortuna qualcuno ha fatto due conti». Il pensiero torna, infine, sull’Europa League: «Abbiamo da perdere sia noi sia la Fiorentina. Vogliamo far ricredere tutti». Buffon gioca la partita numero 477 con la Juve, Manuel Pasqual potrebbe scendere in campo per la 300ª volta con la maglia viola: la sua presenza, però, non è sicura. «Alla Juve toglierei Pirlo», racconta Pasqual che aggiunge: «Pagherei per lo 0-0». Buffon non vuole lo 0-0 nemmeno gratis.

 

GAZZETTA DELLO SPORT