Bufera su Yahoo, milioni di mail a 007 Usa? L’azienda: “Rispettiamo leggi”

HACKING_TEAM

Roma – “La nostra società e’ rispettosa delle norme ed ottempera le leggi degli Stati Uniti”. Yahoo, con una breve nota, risponde cosi’ all’esclusiva della Reuters, secondo la quale centinaia di milioni di mail di utenti Yahoo sarebbero state girate agli 007 Usa, dall’Fbi al Nsa. Secondo il ‘Guardian’, che cita alcuni esperti, si tratterebbe del primo caso conosciuto in cui una internet society avrebbe soddisfatto le richieste dei servizi segreti. Non e’ chiaro quali dati siano stati richiesti dall’intelligence Usa.

Si tratta di una nuova bufera per il colosso californiano, dopo l’attacco hacker che ha preso di mira 500 milioni di account. Ewdard Snowden, ex tecnico della Cia accusato di furto dal governo americano per avere rivelato pubblicamente dettagli di programmi di sorveglianza di massa di Washington, ha commentato la notizia e ha invitato su twitter tutti gli utenti Yahoo a chiudere i propri account: “Usi Yahoo? Loro scannerizzano segretamente tutto quello che scrivi molto al di la’ di cio’ che la legge richiede. Chiudi il tuo account oggi”, ha scritto Snowden, parlando di una “pratica vergognosa”.

Yahoo, uno dei protagonisti a metà anni ’90 della ‘nascita’ della Rete, era stata costretta il 22 settembre ad ammettere di aver subito un durissimo attacco da parte di hacker, commissionato, secondo la società californiana, da uno Stato. Gli hacker hanno violato informazioni personale come nomi, date di nascita, indirizzi elettronico, numeri di telefono e in alcuni casi password create con la tecnica dell’hashing. I pirati pero’ non sarebbero riusciti a recuperare i numeri delle carte di credito o dei conti bancari degli utenti, aveva assicura Yahoo L’azienda guidata da Marissa Mayer a luglio ha raggiunto un accordo con Verizon, per cedere proprio le attivita’ internet per 4,8 miliardi di dollari.
AGI