Bruno Peres non ha dubbi: “A Roma per vincere lo scudetto e scrivere la storia”

PERES

“Sono contentissimo di arrivare in una grande squadra come laRoma , questa è una squadra che mi darà la possibilità di crescere, assieme possiamo anche vincere lo scudetto”. Sono le prime parole da giocatore giallorosso di Bruno Peres, l’esterno brasiliano presentato oggi a Trigoria.

“La Juventus è sempre mia rivale, prima al Toro e ora alla Roma -prosegue l’ex giocatore granata -. Abbiamo una squadra fortissima, possiamo lavorare per vincere lo scudetto, non ce la faccio più a vedere la Juve vincere lo scudetto, sono sicuro che con squadra e mister possiamo fare bene”.

Sul suo ruolo in campo l’esterno destro spiega di non avere preferenze: “Ho parlato con mister Spalletti della tattica e di come posso comportarmi giocando a 4 o a 5. Gli ho detto che il mio obiettivo è lavorare e migliorarmi sempre. Per me è importante aiutare la Roma indipendentemente dal ruolo, non è un problema giocare a centrocampo, terzino o mediano. Posso giocare anche a sinistra, l’ho fatto anche a Torino, per me è uguale”.

Sulle sue condizioni Bruno Peres rassicura di essere pronto, anche eventualmente a un esordio sabato in campionato contro l’Udinese: “Sono al 100%, ho fatto il ritiro col Toro e mi sono allenato. Sono a disposizione del mister”.

Con i giallorossi il brasiliano giocherà con la maglia numero 13: “Ho preso il numero 13 non solo perché era di Maicon, un idolo per me; avrei voluto il 33 che avevo prima ma per me l’importante non è il numero ma ciò che farò in campo. Io erede di Cafù? E’ un grande piacere essere qui, Cafù e Maicon sono due grandi giocatori, voglio far bene come loro e aiutare a scrivere la storia della Roma”.

ADNKRONOS