Bonucci: Questo Balotelli se resta umile può tornare in Nazionale

bonucci

FIRENZE – Leonardo Bonucci, quasi alla fine della sua conferenza stampa, ha parlato di Mario Balotelli. Lo ha fatto con particolare attenzione, ricordando il legame che c’è stato in passato tra loro: «E’ sempre stato detto che le porte della Nazionale sono aperte a tutti, è un fatto. A me pare che quello che ha detto lui ieri è stato giusto, mi ha dato la sensazione di un ragionamento adulto:”Non meritavo di essere convocato, voglio tornare quando sarò al top” queste parole sono segno grandissima maturazione. E del fatto che in fondo in fondo  l’umiltà fa parte di Balotelli; e deve metterla in campo, col club e magari in Nazionale. Così sarà un valore aggiunto. Le Balotellate non fanno bene né a lui né a nessuno; è un consiglio che mi sento di dare: le sie qualità sono infinite, gli è mancata la consapevolezza che scarificio, umiltà, mettersi a disposizione potevano parortalo in alto e riportarlo in Nazionale per essere una pedina importante in questo gruppo. Io spero per lui che torni. L’ho sempre tenuto sotto braccio fin da quando eravamo piccoli; sono sempre stato il primo a staragli vicino, a rincuorarlo, a tranquillizzarlo, a tappargli la bocca, perché gli volevo e gli voglio bene; se capisce come ci si comporta puo essere importante in questo gruppo. E’ tutto nelle sue mani come sempre. Spero che questa esperenza lo responsabilizzi e lo migliori».

corrieredellosport.it