Blitz della Lazio per De Vrij

DE_VRIJ

Ci siamo, sono ore decisive per il passaggio di Stefan De Vrij alla Lazio. Igli Tare è partito per l’Olanda e sta portando quello che dovrebbe essere l’affondo decisivo. Otto milioni per chiudere la lunga trattativa e battere la concorrenza di Southampton (c’è l’olandese Ronald Koeman in panchina che vorrebbe il suo connazionale per guidare la difesa) e Schalke 04.

Tare sta lavorando ai fianchi i dirigenti olandesi con un’offerta di 3 milioni superiore rispetto a quella di 5 presentata prima del mondiale brasiliano. Il Feyenoord aveva detto no, voleva rinviare tutto a dopo la rassegna iridata sperando che il suo giocatore crescesse di prezzo. A nulla sono valsi i tentativi di Lotito per quanto 5 milioni fosse un buon prezzo per un giocatore che si svincolerà il prossimo anno. La scommessa del Feyenoord è stata premiata dal rendimento in campo di De Vrij considerato il miglior difensore del mondiale per la Fifa. E allora, il fallimento dell’affare Astori col Cagliari, ha spinto la Lazio ad accelerare: non si può davvero sbagliare, c’è bisogno di dare un segnale di reazione importante dopo una settimana molto tormentata.

Il giocatore si sta allenando con il suo club, mercoledì il Feyenoord ha il preliminare di Champions League, non sarà schierato, anzi probabilmente potrebbe arrivare già nelle prossime 48 ore in Italia dove peraltro era già stato a maggio. De Vrij ha già dato il suo assenso al trasferimento a Roma (aveva assistito alla sfida contro il Verona di campionato dopo aver visitato il centro sportivo di Formello), firmerà un contratto di cinque anni da 1.3 milioni più bonus.

Sarà lui a guidare la difesa della Lazio a meno di clamorosi ribaltoni che però, visto l’affare Astori, sono sempre possibili quando di mezzo c’è il presidente Lotito, uno che rischia sempre durante la trattative. Ieri, però, sono arrivati segnali positivi pure dall’Olanda. L’emittente orange RTV Rijnmond.nl ha spiegato che l’interesse del Manchester Utd, dove in panchina c’è il maestro Van Gaal, è stato più teorico che pratico e solo il club biancoceleste sta portando avanti la trattativa in modo serio.

Tutto fa pensare che siamo veramente vicini alle’epilogo di questa vicenda che regalerebbe a Pioli l’atteso centrale difensivo. E stavolta, a differenza di Astori, la conclusione della telenovela dovrebbe essere positiva. La strategia è quella di portare a casa De Vrij e poi concentrarsi con più calma sull’altro difensore. È stato offerto il 35 messicano Rafa Marquez che piace a Verona e Samp. Tare riflette anche perché, a parte un buon mondiale, è fuori dal grande giro da un paio di stagioni. In corsa restano Mendes dell’Olympique Marsiglia e Paletta del Parma.

IL TEMPO