Biancocelesti al lavoro

LAZIO VERONA

«Non voglio commentare le voci sul mio rinnovo. A Roma sto bene e mi piace giocare con la Lazio». Perentorio Lulic, per pensare al contratto – in scadenza nel 2018 – ci sarà tempo. Per ora c’è la sua Bosnia, è pronto a sfidare Israele e a credere ancora alla qualificazione a Euro 2016. Oltre il bosniaco, troppi i nazionali impegnati durante la sosta (dodici in tutti gli assenti, torneranno a metà della prossima settimana). Pioli fa la conta a Formello, ieri doppia seduta. Almeno sorride, Basta e Keita corrono sulla via del rientro: entrambi a smaltire una lesione al polpaccio, obiettivo fissato con la Juventus, intanto sono tornati ad allenarsi in campo. Il tecnico però spera di riavere a disposizione anche Marchetti e Radu, più indietro nel recupero.

Perchè giura Ederson: «Con la Juventus serve la partita perfetta». E i tifosi faranno la loro parte: già 14.300 mila i biglietti venduti per la sfida con i bianconeri del 22 novembre e, se si aggiungono i 10 mila abbonati, sono già quasi 25 mila i sostenitori biancocelesti pronti a riempire lo stadio Olimpico.

IL TEMPO