Benitez: “Vogliamo il primo posto. Ma c’è il rischio Liverpool”

Benitez
Pochi concetti, ma interessanti. Rafa Benitez alla vigilia di Napoli-Slovan fa il punto della situazione dopo i quattro pareggi consecutivi che hanno frenato la sua squadra: “Tutta la squadra deve venire fuori da questo momento, ma chiaramente l’allenatore ed i giocatori più importanti debbono mettersi in testa al gruppo e dare l’esempio. Vogliamo arrivare primi nel girone, potrebbe essere importante anche se potremmo prendere il Liverpool”.

GESTIONE — La gestione della gara è uno degli aspetti che il Napoli deve migliorare: “Ci è mancato spesso un pizzico di mestiere in tal senso. In un campionato, due o tre partite possono cambiare repentinamente i giudizi. Quello che non deve cambiare è invece la fiducia in noi stessi altrimenti si ha paura di rischiare la giocata e di controllare il pallone. La chiave per tornare ad essere la squadra cha ha prodotto spettacolo è lavorare di più, sui singoli e sui reparti. Abbiamo sofferto il primo tempo con l’Inter e ci siamo allungati contro Palermo ed Empoli, non riusciamo ad avere sempre il giusto equilibrio. Certo, le mie squadre in passato non subivano tanti gol e questo è un problema che io debbo risolvere anche se preferisco sempre vincere 3-2 e non 1-0”.

HAMSIK — Parole importanti su Hamsik: “Lavora e si impegna in allenamento e durante le partite, è chiaro che non sta giocando al livello che conosciamo. Gli manca un po’ di fiducia nelle giocate, io voglio recuperarlo perché per noi è importantissimo. Domani gioca lui ed altri dieci. Rafael? Abbiamo deciso di dargli fiducia perché è un portiere giovane ma di valore, però questo non significa che domani non possa giocare Andujar” . Su Hamsik si è espresso anche Christian Maggio: “Forse è stato caricato di eccessive responsabilità e per questo non sta rendendo al meglio”.
DAL CAMPO — Seduta mattutina per il Napoli a Castelvolturno in vista della sfida di domani. La squadra ha svolto riscaldamento col pallone in avvio e lavoro finalizzato al possesso palla. Successivamente, allenamento tecnico tattico e partitina finale. Benitez farà turnover, probabile che giochi Maggio (squalificato con il Milan). Inedita la coppia centrale Henrique-Britos mentre a sinistra c’è un ballottaggio tra Mesto e Ghoulam. Inler e Gargano saranno i mediani, sicuro del posto, come confermato dal tecnico, Hamsik così come De Guzman e Mertens. Davanti, invece, più Zapata di Higuain. Tra pi pali farà il suo esordio Andujar. I convocati: Rafael, Andujar, Contini, Maggio, Mesto, Henrique, Ghoulam, Britos, Koulibaly, Albiol, Jorginho, David Lopez, Inler, Gargano, Mertens, De Guzman, Hamsik, Callejon, Duvan, Higuain.
GAZZETTA DELLO SPORT