Benitez: «Onoriamo Ciro con una bella partita»

Benitez

Rafa Benitez in conferenza stampa presenta il big match tra Napoli e Roma: «La Roma è una squadra forte, con un buon allenatore. Sono veloci, subiscono poche reti e sono tecnici. Cosa mi aspetto? Intensità, carattere, personalità. Siamo concentrati, il campo dirà la verità. L’anno scorso con le squadre più forti abbiamo giocato a livello altissimo, speriamo di rifarlo anche quest’anno: possiamo battere chiunque».

CIRO ESPOSITO
– «Per onorare Ciro dobbiamo essere tutti convinti che alla fine si deve parlare soltanto di calcio e di una bella partita. Il nostro messaggio deve essere propositivo dal punto di vista della cultura sportiva. Dico ai tifosi di venire al campo e tifare per la squadra».

PUNTI PERSI
«In tutte le partite ultimamente avremmo meritato di più, anche contro l’Inter. L’amarezza c’è, poteva andare meglio. Ma non possiamo guardare indietro, dobbiamo guardare avanti. Facciamo tante cose bene, ma commettiamo ancora alcuni errori. In campo tutta la squadra deve fare di più per aiutare nella fase difensiva. Nelle ultime partite la squadra ha dimostrato la forza di reagire fino alla fine, abbiamo tutto per crescere ancora».

HIGUAIN – «Higuain sta bene, è arrabbiato dopo il rigore sbagliato. E’ importante che riusciamo a indirizzare questa rabbia in un senso positivo per noi».

SCUDETTO
– «Abbiamo visto una squadra forte come la Juve perdere, tutti possono sbagliare. Il campionato è ancora lungo, tutte possono perdere punti».

LA SQUADRA
– «Insigne fa tanto per la squadra, con le sue caratteristiche è capace di fare la fase difensiva e arrivare a concludere. Ho sempre fiducia nei miei giocatori, vedo come lavorano durante la settimana e tutti conosciamo il loro livello. Come allenatore la prima cosa che voglio dare a un giocatore è la fiducia, se si fa un errore si lavora per non ripeterlo».

INFORTUNATI
– «Stiamo valutando le condizioni di Zuniga, dobbiamo essere certi sulle sue condizioni prima di decidere come procedere. Gargano ha recuperato, si allena con la maschera ed è disponibile per domani».

CORRIERE DELLO SPORT