Banche, Renzi: “La tranquillità dei risparmiatori italiani è la priorità del governo”

renzi premier

“I risparmiatori italiani e i correntisti non hanno alcun problema e questa è la priorità”. Lo ha detto Matteo Renzi che, poi, riferendosi al crollo a Piazza Affari di Mps, ha sottolineato: “E’ del tutto evidente che le questioni problematiche sui mercati e le difficoltà della Borsa sono seguite con attenzione dal governo ma riguardano gli azionisti. A me interessa che non ci sia alcun dubbio rispetto alla tranquillità dei correntisti italiani”.

“La vera questione sono i derivati delle banche Ue” – “La vera questione sulla finanza europea non sono i npls (non performing loans, o crediti deteriorati) italiani ma i derivati di altre banche. E’ un problema che va verso la soluzione ma vale uno, i derivati di altre banche valgono cento”, ha aggiunto il premier in conferenza stampa a Palazzo Chigi con il primo ministro svedese Stefan Lofven.

“Problemi dei crediti deteriorati in via di risoluzione” – E ancora: “I problemi dei crediti deteriorati italiani “vanno risolti, si possono risolvere e sono in fase di risoluzione sia attraverso le modifiche normativa appena apportate che attraverso le iniziative private e di mercato messe in campo. C’è una direzione che va verso la risoluzione del problema degli npl”.

“Le autorità europee riflettano su credito Ue” – “Sono certo – ha proseguito Renzi – che la vigilanza Bce e la Commissione degli Atati membri sarà attentissima”. “I prossimi giorni sono certo consentiranno alle autorità europee di riflettere attentamente sulla situazione del credito nel nostro Continente”, ha proseguito.

Brexit, “basta algide burocrazie” – Nel suo intervento il presidente del Consiglio ha parlato anche di Brexit: “Svezia e Italia oggi possono innanzitutto dare una mano all’Europa perché torni a essere quello che deve e cioè la casa dei cittadini e non solo un luogo per algide tecnocrazie. Questa è la priorità nella fase che stiamo vivendo. Sono sicuro di poter contare sull’appoggio del primo ministro svedese”. “Condividiamo i valori di un’Europa che non sia solo della finanza e dei soldi ma che sia del sociale, degli ideali dei valori e della cultura”, ha aggiunto.

TGCOM