Balo, l’infortunio e il ping pong Il club: fuori luogo

BalotelliNegli ultimi mesi ha fatto appelli a più riprese, chiedendo sempre la stessa cosa: giù il sipario su di me. Il messaggio più incisivo, fra l’accorato e il minaccioso, risale a metà ottobre ed era stato affidato come al solito a un tweet: «Ma la smettete di parlare. Vivete e lasciatemi vivere e vedrete le differenze!». Mario Balotelli ce l’aveva con i mass media . Da un certo punto di vista, una richiesta legittima; da un altro meno, perché se un personaggio pubblico esige tranquillità mediatica, farebbe meglio a non fornire elementi di (discutibile) visibilità. Invece Mario vuole privacy , ma poi si esibisce: la scorsa notte ha postato su Twitter una foto dal salotto di casa, dove appare a torso nudo davanti a un tavolo da ping pong con due racchette, la pallina bianca in bocca e il seguente testo: «Buona notte a tutti! E se qualcuno pensa di battermi me lo dica! Non ho mai perso!».

A petto nudo In un altro contesto sarebbe nulla più di un simpatico post , se non fosse che il Balo è infortunato alla spalla destra da due settimane. Tant’è vero che sopra la spalla spicca un bel cerottone medico bianco. Mario, evidentemente di buon umore, ha lanciato la sfida – si suppone simbolica – ai suoi quasi 2 milioni di follower. La foto è statica, e si può supporre che sia semplicemente una posa per farsi due risate. Insomma, non si può affermare che stesse effettivamente giocando a ping pong, né che in questi giorni l’abbia fatto. Resta però l’evidente mancanza di tempestività e opportunità nel postare un’immagine del genere in fase di convalescenza. Proprio a una spalla. Soprattutto dopo aver saltato tre partite – Samp, Juve e Spagna –, e col rischio di dare forfait anche per la quarta, dopodomani a Udine. Poca tempestività anche perché la foto ha preceduto di nemmeno 24 ore la partita degli azzurri a Madrid.

Fastidio Va detto che la contusione, rimediata in seguito a uno scontro con Diego Costa, non aveva registrato un decorso particolarmente complicato. Il Balo aveva infatti ripreso a guidare già il giorno dopo la sfida con l’Atletico. Però avverte ancora del dolore in alcune situazioni. Soprattutto nella corsa e negli scatti, mentre i movimenti più comuni, così come il camminare, non danno fastidio. Fastidio che invece trapela dal Milan dopo il tweet, visto come una goliardata fuori luogo. Ieri Mario ha fatto ancora terapie e lavoro in palestra (e intanto Petagna è andato k.o. per una distorsione al ginocchio destro). Oggi si capirà se potrà essere convocato per Udine, o se lo attende un torneo di ping pong.