Amo ucciso er campionato

Antonello Angelini

Amo ucciso er campionato, cantavano nella mezza Roma giallorossa dopo 10 giornate. Oggi che il campionato lo ha stordito la Juventus , Garcia invece dice che è noioso. Dopo 10 giornate invece non era noioso ma si parlava di tabellina del tre. Come cambiano le prospettive. Quelle della Juventus sono invece di un tour de force per tentare di portare a casa almeno la semifinale di Europa League oltre allo scudetto. A Napoli non ci sarà Tevez e forse è un bene, la Roma può riavvicinarsi  e magari andare in testa nelle classifiche virtuali compilate con maestria da chi fa finta di non vedere i gol buoni non convalidati a Catania e Genova, il gol di Destro in off side , o il gol di Higuain irregolare al 90 a Torino e invece fa finta di vedere irregolarità nel contatto Bonucci-Parolo e poter così gridare allo scandalo.  Per questo i tifosi Juve tengono così tanto alla Europa League, si sono stufati delle polemiche interne a questo  calcio italiano davvero avvelenato e provinciale. Immaginate se per caso l’ arbitro di Real-Barca avesse fatto quegli errori in un Roma –Juventus!! La realtà è che la Juve ma anche la Roma sono stanche e con gli uomini contati causa infortuni e squalifiche. Dovranno essere rimpolpate in estate. Per la vecchia Signora una grande occasione : Manzukic è la speranza di altissimo livello. Poi un esterno dai piedi buoni che sappia crossare e un difensore in più. L’ anno prossimo in campionato dovranno giocare le riserve prima delle partite di Champions League.  Si deve assolutamente arrivare ai quarti. Futuro prossimo un Napoli –Juve da 20 punti di distacco. La cosa strana è che un meno 20 non faccia notizia. Riusciranno i nostri eroi a non essere vittime di un assalto al pullman come già accaduto nella civilissima Catania dove sono stati presi a sassate? E dopo u’ Lione partenopeo tocca al Lione francese. Belle sfide davvero.

Antonello Angelini