Allegri: “Dobbiamo solo vincere”. Tevez: “Il campo è pessimo”

ALLEGRI_JUV

L’umore è buono, come dimostra lo sketch improvvisato con Carlitos Tevez (“Da quanto tempo non segnavi in Champions? Dieci anni?”) e le battute ai giornalisti (“Se non mi fate domande di formazione significa che c’è una spia che ve la riferisce…”), nonostante la delicatezza del momento. Massimiliano Allegri è abituato a usare l’ironia per allontanare la tensione. Neanche le brutte condizioni del campo riescono a fargli perdere il sorriso: “È inutile parlarne, così è e così bisogna tenerlo. Dobbiamo essere veloci e svegli a capire su che campo giochiamo”.

UN SOLO OBIETTIVO — La Juventus è arrivata a Malmoe nel tardo pomeriggio, dopo essersi allenata a Vinovo. Come sempre, non perché il campo fosse in cattive condizioni (cosa peraltro vera e sottolineata dagli stessi svedesi). L’unica cosa che conta però è tornare a Torino con i tre punti che servono per fare un altro passo verso gli ottavi. “Il Malmoe in casa gioca un calcio diverso, più offensivo. Sarà una partita difficile perché a due partite dalla fine siamo ancora tutti in corsa per poterci qualificare. Perché la Juve non vince in Europa? Abbiamo perso due partite immeritatamente. Domani sarà un’altra storia e conta solo il risultato: abbiamo ottime possibilità di guadagnare il passaggio del turno”.

L’APACHE — Allegri aspetta un gol di Tevez (“Si sbloccherà come all’andata contro il Malmoe) e l’argentino non vuole deluderlo: “La qualificazione dipende solo da noi, anche se il campo è davvero pessimo: le possibilità sono buone. Il modulo per me non cambia nulla, il mister mi lascia libertà di giocare dove mi sento più comodo. Il campo è pessimo, però vale lo stesso anche per noi”.

FORMAZIONE — Allegri andrà avanti con la difesa a quattro e tre giocatori offensivi. Con Tevez dovrebbe esserci Llorente, per il ruolo di trequartista è favorito Vidal. In difesa il dubbio riguarda la fascia sinistra: Evra, recuperato, dovrebbe però andare in panchina, il terzino lo farà ancora Padoin. Anche Ogbonna è tornato tra i convocati.

GAZZETTA DELLO SPORT