Allarme brogli sul ballottaggio: scintille De Magistris-Lettieri

ballottaggio-amministrative

«Chiederò un incontro con il prefetto perché vogliamo garanzie sul voto pulito, e sono sicuro che il prefetto metterà in campo tutte le azioni necessarie». Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, commentando le presunte irregolarità documentate nel video di Fanpage relativo al voto di domenica delle amministrative di Napoli.

«Ci sono stati contatti importanti con la prefettura anche domenica – spiega de Magistris – oggi era gia in programma nella mia agenda la richiesta di un incontro con il prefetto di Napoli. Da tempo abbiamo denunciato una campagna di odio personale, di veleni, di aggressività e di fiume di denaro che per nulla ci rassicurava. Sembrava che lo scandalo fossero i ragazzi con maglia “controllo popolare”, invece a loro va il nostro ringraziamento. Abbiamo visto sgherri e teppaglia che si muovevano attorno ai seggi».

De Magistris ne è certo: «Noi vinciamo comunque, lo abbiamo dimostrato. La città ha già deciso che è libera, però chiediamo al prefetto di mettere in campo tutte azioni che sono convinto metterà perché è una donna delle istituzioni. Domenica abbiamo visto persone preoccupate e impaurite, non può funzionare così», conclude.

Pronta la replica di Gianni Lettieri, candidato del centrodestra al ballottaggio: «​Dopo aver visto il video di Fan​p​age, che denuncia brogli in seggi nella maggioranza dei quali è uscito vittorioso il sindaco uscente, e dopo aver analizzato flussi elettorali anomali a favore del sindaco uscente, che ha vinto in zone della città dove solitamente si parla di voto controllato, ho sentito il dovere di chiamare il ​p​refetto di Napoli, Gerarda Maria Pantalone, e il ​m​inistro dell’Interno, Angelino Alfano. A entrambi, come sto facendo da diverse settimane​, ho ribadito la mia preoccupazione relativamente a tentativi di inquinamento e condizionamento del voto. Ho anche espresso la mia vicinanza alle forze dell’ordine e di polizia, preposte a garantire il corretto svolgimento delle operazioni di voto, che domenica scorsa hanno svolto un lavoro encomiabile e lo stesso faranno domenica 19».

Il Messaggero