Algeria, poker da sogno. Corea del Sud travolta

ALGERIA

L’Algeria stende la Corea del Sud e si candida per gli ottavi di finale. Con un 4-2 costruito nel primo tempo (tra il 26’ e il 38’ le reti di Slimani, Halliche e Djabou), gli africani volano al secondo posto del girone H dietro alla capolista Belgio. Di Son, Brahimi e Koo Ja-Cheol i gol finali. Decisiva sarà ora la sfida con la Russia di Capello. Alla squadra di Halilhodzic dovrebbe bastare un pareggio a meno di un colpo a sorpresa della Corea del Sud contro il Belgio. Gli algerini partono forte e al 4′ già reclamano un rigore per un contatto sospetto tra Young-Gwon Kim e Feghouli, poi al 9′ un’altra buona occasione. Sono solo le prove generali dei gol che arrivano a grappoli nell’arco di 10 minuti, prima con Slimani (26′) che s’infila nella sgangherata difesa avversaria e supera Jung con un tocco di sinistro, poi ci pensa l’incerto Jung Sung-Ryong farsi bucare di testa da Halliche (28′), infine ancora Slimani sfrutta un rimpallo e serve un assist a Djabou che dal dischetto infila il terzo gol: 3-0 al riposo. Il secondo tempo diverte gli spettatori e ha almeno il merito di essere più avvincente e senza regole, complice anche il gol di Son Heung-Min al 4′ dopo un miracoloso stop di schiena e tiro sotto alle gambe del portiere. La rete ha il merito di far saltare ogni marcatura e così arrivano subito altri gol, il quarto degli africani con Brahimi e il second degli asiatici con Koo Ja-Cheol.

CORRIERE DELLO SPORT