“Alessia Fabiani: una mamma tutta da scoprire, ciclone nella vita e sul palcoscenico”

Alessia Fabiani (2)

Alessia Fabiani non è solo bella, il suo lato B riesce sempre ad ammaliare e soprattutto a non far volgere lo sguardo dei signori uomini verso altre forme anatomiche. Lo ha sempre tenuto in grande considerazione e i suoi esercizi per mantenerlo sodo, sono una realtà ben testimoniata in internet. Nonostante siano passati 15 mesi dalla nascita dei suoi gemellini, Kim e Keira, nati dal suo bel compagno Fabrizio Cherubini, la forma fisica di Alessia è ineccepibile. Ad un giornalista che la prendeva d’assalto, durante una fine sfilata, ad una domanda di routine sulla bellezza, rispose che la femminilità non è quella che traspare, ma quella interiore. Mi verrebbe da pensare che la bella Alessia non è coerente con le sue scelte reali.

Le sue apparizioni in pubblico sono sempre perfette, sia da mamma che da attrice, conduttrice e quant’altro. E’ attentissima alla  fisicità e anche al  look, che se pur sportivo e stravagante è sempre alla moda. E’ sempre lei ad affermare che “Ama cambiarsi a seconda dell’umore e nel suo guardaroba gli accessori più ce ne sono e più ne vorrebbe avere.”

Non tutti ricordano che la bella Fabiani fu sdoganata da Maurizio Costanzo in una sitcom degli anni “80”, chiamata “Orazio”. Le sue lentigini incontrate durante una rassegna cinematografica del Premio Flaiano a Pescara, fecero colpo sullo scopritore di talenti.

Aveva solo dieci anni e il suo sguardo birichino fu immortalato dalla televisione. Poi diventò famosa come letterina del “Passaparola” e durante quel periodo conobbe Francesco Oppini e per un po’ di tempo Alba Parietti fu una papabile suocera.

Ma il carattere ribelle e solare di Alessia aveva voglia di altro così diventò inviata di “Lucignolo” e fece teatro e con “Finalmente mi sposo” , affermò una speranza di legame indissolubile che mai si avverò.

Ebbene si, Alessia Fabiani,  non è molto propensa al matrimonio, preferisce di più fare la mamma. E come darle torto, un figlio resta, è una realtà da vivere, mentre un compagno o un marito possono vacillare durante le trasformazioni dei periodi vissuti insieme.

Infatti, ultimamente ha dichiarato, in diverse interviste che da quando ci sono i figli il rapporto tra lei e Fabrizio Cherubini ha accusato le turbolenze del non essere più soli. Lei è diventata più sensibile e si commuove per un nonnulla e il suo compagno, da padre, assiste al quadro familiare leggermente tramortito dall’evento.

Vorrei dire ad Alessia che è un male comune quello degli uomini di rimanere un po’ sconcertati di fronte ad un lieto lascito del destino. Siamo sempre noi a fare da madri ai nostri uomini anche se cresciuti. Quindi Alessia coraggio!  Tu riesci a fare tutto: la mamma, la conduttrice, la testimonial, l’attrice e trovi il tempo anche di far invidia alle ventenni con quel popò che ti ritrovi e che alleni a dovere. Ah dimenticavo, auguri per il tuo debutto a teatro! Sarai al Teatro Tirso de Molina dal 2 aprile al 13 aprile ne “La mia futura ex”, per la regista di Luca Pizzurro. Qui farai la scombina famiglie e a farne le spese saranno un figlio e un padre.

Insomma un ciclone sentimentale, come nella vita dove non ti fermi mai…

Paola Aspri