Aggressioni con acido: Don Mazzi, Martina si e’ pentita subito. Alexander riconosce il figlio

COPPIA ACIDO

Quello che si dice di Martina Levato, e cioe’ che ‘non ha mostrato alcun segno di pentimento’ dopo aver sfregiato con l’acido, insieme al suo attuale fidanzato Alexander Boettcher, un ex compagno di studi con il quale aveva avuto una breve storia, non corrisponde al vero. Lo dice anche con una certa veemenza Don Antonio Mazzi, che sentito dall’Aginon si spiega come mai non si parli di questo ‘dolore’.
“Martina ha mostrato subito i segni di pentimento – spiega – e’ che nessuno li ha mai rilevati. Hanno pensato fosse una manfrina, ma non e’ vero. Sia lei, sia i suoi genitori sono le prime cose che hanno detto. Ma qui hanno interesse a rilevare solo alcune cose, quelle che creano scandalo e casino, invece di cercare di mettere un po’ di calma, serenita’ e ragionare con la testa. Ho parlato io con i genitori ed e’ cosi'”.

Intanto Alexander ha riconosciuto il figlio nato a Ferragosto dalla sua relazione con Martina Levato. Due messi del Comune di Milano si sono recati nel carcere di San Vittore dove il giovane e’ detenuto nell’ambito delle inchieste sulle aggressioni con l’acido, e sono state espletate le procedure per il riconoscimento.

AGI