A Frosinone è day after: è festa per il primo punto in Serie A con la Juve

Foto LaPresse - Daniele Badolato
23/09/2015 Torino ( Italia)
Sport Calcio
Juventus - Frosinone
Campionato di Calcio Serie A TIM 2015 2016 - Stadio "Juventus Stadium"
Nella foto: Leonardo Blanchard esulta per il gol del 1-1

Photo LaPresse - Daniele Badolato
23 September 2015 Turin ( Italy)
Sport Soccer
Juventus - Frosinone
Italian Football Championship League A TIM 2015 2016 - "Juventus Stadium" Stadium 
In the pic:  Leonardo Blanchard celebrates 1-1 goal

A Frosinone è un day after speciale. Il primo storico punto in Serie A, ottenuto in casa della Juventus, ha riscaldato un ambiente che, come aveva sottolineato lo stesso tecnico Stellone, era giù di morale. Nessun allenamento e tanti sorrisi. Quello più splendente è di Leonardo Blanchard, tifosissimo della Juve che tre mesi fa era a Berlino a piangere per la finale di Champions persa e ieri sera ha fatto piangere i tifosi della Juve per il gol a tempo scaduto. Sorride anche Mirko Gori, juventino di Tecchiena che dopo aver raggiunto la Serie A aveva dichiarato di amare Vidal e di voler affrontare Pirlo. Nessun desiderio esaudito, a parte il terzo: uscire con punti dallo Juventus Stadium. E da interista sfegatato sorride anche Roberto Crivello, cresciuto nella Juve e poi scaricato. Aveva anche pensato di smettere ed era ripartito dalla Carrarese. Piange di gioia anche Alessandro Frara, che ieri sera non ha trattenuto le lacrime per aver pareggiato in casa della squadra in cui è cresciuto, ha fatto il tifo e con cui ha esordito anche in Champions League (al Celtic Park di Glasgow, il 31 ottobre 2001).
IN CITTÀ — Sorride anche e soprattutto Frosinone, una città ritenuta da molti una comparsa in questa Serie A. E a Frosinone, città prevalentemente juventina, il 2 maggio, data del quarto scudetto consecutivo della Juventus e della vittoria dei ciociari sul Bologna che diede la spinta decisiva alla squadra di Stellone verso la promozione, si esultava di più per i bianconeri che per il Frosinone. Tutto l’opposto di quello che è accaduto ieri e sta succedendo oggi. Adesso Frosinone è soltanto giallazzurra e la festa durerà almeno fino a lunedì, quando al Matusa arriverà l’Empoli. E dopo il primo punto, si cercherà anche la prima vittoria per continuare a festeggiare.

La Gazzetta dello Sport