14esima vittoria di fila della Juventus, Frosinone ko 2-0 con Cuadrado e Dybala

dybala

Una brutta Juventus vince 2-0 a Frosinone, infila la 14esima vittoria di fila in Serie A e resta in scia al Napoli, in vista del confronto diretto di sabato prossimo a Torino. A regalare il successo ai bianconeri i gol di Cuadrado e Dybala al 28′ e al 46′ della ripresa che puniscono troppo severamente la squadra di Stellone che, per larga parte del match, ha controllato con ordine gli attacchi troppo spesso lenti e macchinosi dei campioni d’Italia. In classifica la Vecchia Signora sale a quota 54, sempre a -2 dal Napoli, mentre i ciociari restano fermi al penultimo posto, insieme al Carpi, con 19 punti.

La prima occasione è di marca bianconera ed è confezionata da Alex Sandro che, al 5′, pennella un cross dalla sinistra per Sturaro ma l’ex genoano impatta male il pallone e la sua conclusione termina sul fondo. Verso il quarto d’ora la replica giallo-azzurra con Blanchard che serve Ciofani la cui girata di prima intenzione finisce di poco alta.

La squadra di Massimiliano Allegri soffre a trovare sbocchi nell’attenta retroguardia ciociara e per tornare pericolosa deve aspettare il 33′ con un tiro da fuori di Sturaro parato in tuffo da Leali. Prima della fine del primo tempo capita sui piedi di Morata una ghiotta opportunità: lo spagnolo sfrutta un errore di Russo, penetra in area ma conclude sul portiere avversario in uscita.

La ripresa si apre con due tentativi da fuori area della Juventus, prima con Cuadrado, il cui tiro è bloccato da Leali al 7′, e poi con Pogba che conclude di poco fuori. Solo nella seconda metà del tempo i bianconeri cambiano marcia. Al 27′ Dybala carica il sinistro dal limite ma il palo gli strozza in gola l’urlo di gioia. Un minuto più tardi arriva il sospirato gol: cross dalla sinistra di Alex Sandro e deviazione vincente di Cuadrado sul secondo palo.

Trovato il vantaggio la Juventus si difende con attenzione e nel recupero trova anche il raddoppio con Dybala al 13° centro stagionale in Serie A. Il 22enne di Laguna Larga va a segno con un preciso sinistro su assist di Morata.

ADNKRONOS